Benvenuti!

Uno dei Concerti di Apertura dell'89ª Adunata Nazionale degli Alpini nella nostra chiesa

L'89ª Adunata Nazionale degli Alpini ha fatto tappa anche ad Alessandria. Venerdì 13 maggio, infatti, nella nostra parrocchia, si è tenuto uno degli oltre cento concerti organizzati nel corso della tre giorni, che ha visto la chiesa (seppur grande) completamente gremita. Ospite era il Coro Sezionale A.N.A. di Udine - Gruppo di Codroipo, uno dei migliori cori alpini di Italia.

Dopo i saluti del parroco, don Claudio Moschini, ha preso la parola Bruno Penna, presidente coro “Montenero”. “Questa sera - ha detto Penna - assisteremo a un concerto veramente eccezionale, che susciterà in tutti emozioni valide.” “È un piacere essere qua, per la prima volta in Alessandria. - ha affermato Gabriele Tonizzo, il più giovane componente del coro, che debuttava come presentatore introducendo tutti i brani eseguiti - Ringraziamo il coro “Montenero” e don Claudio che ha messo a disposizione questa bellissima chiesa”.


Il concerto, egregiamente diretto dai maestri Massimiliano Golin e Moreno Siega Brussatin, era diviso in due parti, una prima sulla la prima guerra mondiale e una seconda di brani popolari.


“Ci tenevo che ci fosse qui un coro friulano. - ha detto Bruno Pavese, presidente della sezione A.N.A. di Alessandria, arrivando da Asti - Ho aperto la porta e sentivo un coro mozzafiato! Grazie della vostra presenza perché ricordando il passato riusciamo a costruire il futuro. Questa adunata volevamo tutti che fosse in Alessandria, purtroppo la situazione finanziaria dovuta al dissesto non ci ha permesso di portare avanti la candidatura. Non è detto che fra qualche anno l'adunata non sia proprio in Alessandria” e ha continuato Bruno Penna “se riusciamo a portare l'adunata in Alessandria, caro coro di Udine dovete prometterci di tornare a cantare in questa chiesa in occasione dell'adunata del 2021”.


Al termine, come consuetudine di ogni adunata, è avvenuto lo scambio dei gagliardetti e dei doni.

L.S.

<< Torna alla pagina precedente

26th January